RAO Pubblico - rilascio dello SPID alla cittadinanza

CONTESTO DI RIFERIMENTO

A partire dal primo marzo 2021, come indicato dal Decreto Semplificazioni (D.L. 16 luglio 2020, n. 76), SPID e CIE diventano le sole credenziali per accedere ai servizi digitali della PA. Si pone pertanto il tema della diffusione presso cittadini e professionisti del Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Il RAO (acronimo di Registration Authority Officer) è il soggetto incaricato alla verifica dell'identità personale dei cittadini che vogliono dotarsi dello SPID. Il modello del RAO pubblico consente alle Pubbliche Amministrazioni interessate di svolgere questa importante attività sul territorio, tipicamente presso gli sportelli pubblici. Il sistema prevede che i cittadini si rechino presso lo sportello pubblico della PA aderente per farsi riconoscere, ricevano via e-mail un file (token) che possono usare da casa per richiedere e ottenere l'identità SPID presso uno dei gestori aderenti al sistema. Per finalizzare l’accreditamento a RAO di una Pubblica Amministrazione sono state pubblicate da AgID delle Linee Guida, le quali prendono forza sulla base dei seguenti riferimenti normativi:

  • Regolamento (UE) n. 910/2014 del 23 luglio 2014 in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno e che abroga la direttiva 1999/93/CE;
  • Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e s.m.i. recante “Codice dell’amministrazione digitale”;
  • DPCM 24 ottobre 2014 recante “Definizione delle caratteristiche del sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini e imprese (SPID), nonché dei tempi e delle modalità di adozione del sistema SPID da parte delle pubbliche amministrazioni e delle imprese.”;
  • Regolamento recante le regole tecniche (articolo 4, comma 2, DPCM 24 ottobre 2014) e s.m.i.;
  • Regolamento recante le modalità attuative per la realizzazione dello SPID (articolo 4, comma 2, DPCM 24 ottobre 2014) e s.m.i.

OGGETTO DEL SERVIZIO

Il servizio prevede lo svolgimento delle seguenti attività, relative alla predisposizione di ciascun Ente interessato a diventare un RAO Pubblico:

  • Supporto all’accreditamento dell’Ente;
  • Configurazione della soluzione tecnologica;
  • Formazione al funzionario Responsabile del servizio;
  • Help desk di primo livello;
  • Manutenzione annuale.

Al fine di facilitare l’organizzazione e l’efficacia del servizio, gli Enti potranno avvalersi di un servizio specifico per l’organizzazione dei c.d. SPID day. Lo svolgimento di queste giornate dedicate richiede le seguenti attività aggiuntive rispetto a quelle propedeutiche sopra indicate per l’avvio del servizio, tra cui:

  • Supporto organizzativo specifico nella predisposizione della giornata dedicata all’erogazione dello SPID;
  • Formazione aggiuntiva al personale coinvolto;
  • Predisposizione di materiale comunicativo specifico;
  • Assistenza tecnica dedicata e prioritaria.

Referente del servizio

Dott. Marco Albertini

Per informazioni sul servizio erogato, rimane reperibile il Responsabile Operativo e Sviluppo Nuovi Servizi Dott. Marco Albertini ai seguenti recapiti:

Email: coordinatore-cst@provincia.lecco.it

Telefono: 388 833 5326

Personale addetto

RelatedServiziWidget

Aggregatore Risorse

I nostri servizi

Vulnerability Assessment & Penetration Test

CONTESTO DI RIFERIMENTO Una vulnerabilità è definita nello standard ISO 27000 come "una debolezza di una risorsa o di un gruppo di risorse che può essere sfruttata da una o più minacce" (ISO/IEC 27000:2018). Ogni sistem …

Leggi di più
App Gestione dei Rifiuti SMART

CONTESTO DI RIFERIMENTO La Commissione Europea ha stabilito precisi obiettivi in merito alla gestione dell’ambiente, dello smaltimento e recupero dei rifiuti urbani nel nuovo “Pacchetto di azioni per promuovere la trans …

Leggi di più
RAO Pubblico - rilascio dello SPID alla cittadinanza

CONTESTO DI RIFERIMENTO A partire dal primo marzo 2021, come indicato dal Decreto Semplificazioni (D.L. 16 luglio 2020, n. 76), SPID e CIE diventano le sole credenziali per accedere ai servizi digitali della PA. Si po …

Leggi di più